Frammenti biblici in terra di Israele, un tesoro unico

Marzo 2021
E’ la scoperta archeologica di rotoli biblici più emozionante e clamorosa degli ultimi 60 anni. Nel Deserto di Giuda, il territorio che si estende tra lo Stato di Israele e la Cisgiordania, grazie ad una complessa operazione di scavo condotta dalla Israel Antiquities Authority, sono stati portati alla luce nuovi frammenti di rotoli biblici risalenti a 2mila anni fa. I reperti rinvenuti sono principalmente scritti in greco e contengono porzioni dei dodici profeti minori, in particolare Zaccaria e Naum. L’operazione ha svelato anche un nascondiglio di monete rare dei tempi di Bar-Kokhba, il condottiero ebraico che tra il 132 e il 135 d.C. guidò la rivolta contro i romani; uno scheletro di bambino di 6.000 anni fa, probabilmente femminile, avvolto in un panno e mummificato; e un grande cesto integro risalente a 10.500 anni fa, probabilmente il più antico del mondo.
https://www.vaticannews.va/it/mondo/news/2021-03/israele-archeologia-frammenti-biblici-ritrovamento.html